"Scegliere per sé"

libro della vita

conoscere, comprendere e compilare le 

 

DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO

 

  •  COMITATO NAZIONALE PER LA BIOETICA 
    (18 dicembre 2003)  abstract
    Con Dichiarazioni Anticipate di Trattamento si indicano documenti con i quali una persona, dotata di piena capacità, esprime la sua volontà circa i trattamenti ai quali desidererebbe o non desidererebbe essere sottoposta nel caso in cui, nel decorso di una malattia o a causa di traumi improvvisi, non fosse più in grado di esprimere il proprio consenso o il proprio dissenso informato.
  • CODICE DI DEONTOLOGIA MEDICA
    Art. 38
    Il medico tiene conto delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento espresse in forma scritta, sottoscritta e datata da parte di persona capace e successive a un'informazione medica di cui resta traccia documentale. La Dichiarazione Anticipata di Trattamento comprova la libertà e  la consapevolezza della scelta sulle procedure diagnostiche e/o sugli interventi terapeutici che si desidera o non si desidera vengano attuati in condizioni di totale o grave compromissione delle facoltà cognitive o valutative che impediscono l’espressione di volontà attuali.
  • LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA 
    (estratto)
    Art. 32
    La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.
    […]

Leggi tutto: "Scegliere per sé"

"Essere e... saper fare"

Accompagnement-de-la-fin-de-vie_news_top_imageQuesto corso segue "Comprendere la morte, Accompagnare la vita" e si rivolge indistintamente ai professionisti operanti in ambito socio sanitario che alle persone totalmente "a digiuno" degli argomenti che vi sono trattati.

Leggi tutto: "Essere e... saper fare"

"Ti insegno come si fa... basta che stai ad ascoltare" (1° modulo) - il bambino e la morte

EnfantCriPlageQuesto seminario è preceduto da "Comprendere la morte, Accompagnare la vita". Perché la morte non è una questione di età, questo seminario è rivolto a tutte le persone in generale, ma diventa un importante momento di formazione per coloro che vivono a contatto con i bambini e sono interessati al loro modo di affrontare la morte. Genitori, familiari, educatori, insegnanti, personale socio-sanitario ecc... impegnati nella relazione d'aiuto con l'infanzia e l'adolescenza.

Leggi tutto: "Ti insegno come si fa... basta che stai ad ascoltare" (1° modulo) - il bambino e la morte

"Ti insegno come si fa... basta che stai ad ascoltare" (2° modulo) - affrontare il dolore con il gioco

enfants_papierQuesto modulo è preceduto dalla prima parte dello stesso corso. Qui vengono dati strumenti chiari e concreti per l'accompagnamento del bambino affetto da patologie gravi e croniche, e della sua famiglia. Questo modulo si rivolge in modo particolare al personale socio-sanitario confrontato alla realtà della morte e del lutto infantile.

Leggi tutto: "Ti insegno come si fa... basta che stai ad ascoltare" (2° modulo) - affrontare il dolore con il...

Gli incontri di approfondimento

groupe_de_travail_4Sono importanti momenti, che hanno per obiettivo di verificare ed approfondire le tematiche trattate durante i seminari. Sono solitamente previsti al termine di ogni seminario.


Gli incontri di supervisione

approfondimentiQuesti incontri si rivolgono a quanti sono impegnati nella relazione d'aiuto con persone alla fine della propria vita. L'obiettivo è quello di permettere ad ognuno di trovare momenti di riflessione e di espressione, al fine di comprendere e consapevolizzare le proprie reazioni di fronte alla morte, al morire ed all'accompagnamento.

L'affiancamento

guida_alpinaL'affiancamento in accompagnamento è riservato esclusivamente a chi è impegnato nella relazione d'aiuto con le persone in fin di vita. L'ascolto, in particolar modo di sè e delle proprie emozioni, è il perno attorno al quale si svolgono questi intensi momenti individuali di formazione.