accanimento terapeutico

DIZIONARIO DE MAURO   http://www.demauroparavia.it
loc.s.m.

TS
med., impiego di tecniche per protrarre artificialmente le funzioni vitali di pazienti ormai in punto di morte.


ASSR - Ricerca sulle Cure Palliative finanziata dal Ministero della Salute ex-art.12 DLgs 502/92

Può essere definito come "l'ostinazione in trattamenti da cui non si possa fondatamente attendere un beneficio per il paziente o un miglioramento della qualità della vita." (Codice di Deontologia Medica, 1998). Può anche essere considerato come l'insieme di quegli atti inutili dal punto di vista terapeutico che potrebbero arrecare disagio e sofferenza ulteriore al malato. A tale proposito, lo stesso Codice all'art. 37 precisa che "In caso di malattie a prognosi sicuramente infausta o pervenute alla fase terminale, il medico deve limitare la sua opera all'assistenza morale e alla terapia atta a risparmiare inutili sofferenze, fornendo al malato i trattamenti appropriati a tutela, per quanto possibile, della qualità di vita."