autopsia

DIZIONARIO DE MAURO   http://www.demauroparavia.it
s.f.

1 TS med., dissezione di un cadavere per stabilire le cause della morte
2 TS filol., analisi di un manoscritto compiuta diretamente sull'originale


GARZANTI LINGUISTICA
 
http://www.garzantilinguistica.it
Dal gr. autopsía 'il vedere coi propri occhi', comp. di autós 'sé stesso' e ópsis 'vista', attrav. il fr. autopsie
s.f
.
1 (med.) sezione ed esame di un cadavere a scopo di studio o in relazione a indagini richieste dall'autorità giudiziaria
2 (esten.)., analisi approfondita condotta direttamente sull'originale (p.e. di un documento, di un manoscritto).


DIZIONARIO ENCICLOPEDICO MEDICINA - LAROUSSE RIZZOLI

Autopsia  (gr. autopsia, azione di vedere coi propri occhi), apertura ed esame di un cadavere per rendersi conto dello stato dei suoi organi e delle cause della morte. L'autopsia ha un'inutilità umanitaria generale, e la conferma o l'enunciazione di una diagnosi interessa in particolare i discendenti del defunto poiché aiuta a conoscere le leggi dell'eredità patologica: per praticare un'autopsia si aprono le pareti delle cavità splancniche (cranio, canale vertebrale, torace ed addome) per mettere allo scoperto e di conseguenza analizzare gli organi in esse contenuti. In ogni autopsia accurata, il corpo deve essere esaminato minuziosamente all'esterno prima di cominciare a inciderlo, quindi devono essere esaminati accuratamente i vari organi, annotando tutte le anomalie. Questo esame macroscopico dev'essere integrato con l'esame istologico dei frammenti di organo prelevati. Infine, in medicina legale l'esame tossicologico dei visceri, ove ritenuto necessario dal medico legale che ha effettuato l'autopsia, completa la procedura stessa.